Come funziona il sonno

Questa pagina parla di sonno

Cercheremo di spiegartelo da un punto di visto psicologico: a cosa serve, cosa succede quando dormiamo poco o troppo, quante sono le ore "giuste" e così via, cercando di non farti addormentare dalla noia. Devi sapere che in alcuni caso si tratta di una vera e propria malattia del sonno. Abbiamo verificato la correttezza dei contenuti, ma non possono sostituire un aiuto professionale.

Prima di tutto: perché ci occupiamo di Sonno?

Perché siamo un centro medico specializzato in psicoterapia e supporto psicologico. Collaboriamo con centinaia di terapeute e terapeuti per rendere il benessere mentale sempre più accessibile, anche cercando di comunicare in modo chiaro e responsabile.

Questa pagina è stata controllata dal punto di vista clinico

Capire l'importanza del sonnoCapire l'importanza del sonnoCapire l'importanza del sonno

Sonno: cos’è e a cosa serve?

Dormire è una delle attività che ci impegna più tempo in assoluto: le dedichiamo circa 120 giorni all'anno.

Senza non potremmo vivere: il sonno è in processo fisiologico che permette al corpo di ripristinarsi, e alla nostra mente di rielaborare le esperienze avvenute. È un po’ la nostra “stazione di ricarica”, ma si tratta di un processo attivo, non passivo.

Non a caso, quando si presentano delle interferenze o anche disturbi del sonno, la vita quotidiana ne risulta compromessa.

Cosa succede quando dormiamo male?

“Dormire male” è un'espressione molto generica: può essere sinonimo di dormire poco (deprivazione del sonno), di dormire troppo, di farlo quando preferiremmo stare vigili o di saltare alcune fasi del sonno (ne parliamo tra un po'). Le conseguenze sono diverse in base al tipo di problema, ma in generale i sintomi che possono presentarsi durante il giorno sono:

  • irritabilità
  • stanchezza
  • sonnolenza
  • difficoltà a concentrarsi

Secondo il CDC (Centers for Disease Control and Prevention, cioè "centro per il controllo e la prevenzione delle malattie": è un'importante agenzia federale statunitense), alcune malattie croniche, come i problemi cardiovascolari, il diabete di tipo 2, l’obesità e la depressione, sonno correlate a un sonno insufficiente prolungato nel tempo.

Le quattro fasi del sonno

Come si articola il sonnoCome si articola il sonnoCome si articola il sonno

Quello che chiamiamo “orologio biologico”, in termini scientifici viene definito come “ritmo circadiano”: si tratta dell’alternarsi tra periodi di sonno e periodi di veglia nell’arco delle 24 ore. Idealmente, il tempo "giusto" da riservare al sonno è pari a 8 ore, ma nel mondo reale le cose sono un po' più complesse.

Durante il sonno si presenta un ulteriore ciclo, detto “ciclo ultradiano” o ciclo del sonno, in cui si alternano quattro fasi.

- La prima fase è l'addormentamento. È quella che dura di meno, e in cui si passa dalla “veglia attenta” alla “veglia rilassata”. Spesso si ha l’impressione di cadere per effetto dei muscoli che iniziano a rilassarsi.

- Nella seconda fase sperimentiamo il sonno leggero.

- La terza fase è quella del sonno profondo: si tratta della fase più importante e ristoratrice, il sonno di cui abbiamo bisogno per ristabilire livelli ottimali di energia.

- La quarta fase è la famosa fase REM, acronimo di“Rapid Eye Movement”, cioè "movimento rapido dell'occhio". È la fase di elaborazione mentale nella quale spesso sogniamo.

Ci sono delle tecniche per dormire meglio

  • Esiste un trattamento individuale per la psicologia dei disturbi del sonno che può aiutarti a stabilire delle routine sane per il riposo.

  • Può essere svolto online, in un numero limitato di sedute, sotto la supervisione di uno psicoterapeuta specializzato.

  • Se ti interessa, rispondi al nostro questionario – selezionando il percorso "Sonno" – e prenota un colloquio gratuito.

Percorso di cura del sonnoPercorso di cura del sonnoPercorso di cura del sonno
Come guarire dai disturbi del sonno con la terapia di Serenis

Cosa fare se si dorme male?

Il sonno ci influenza più di quello che si crede. Se pensi di dormire male, o conosci una persona che lo fa, è importante sapere che questo stato delle cose può cambiare.

Noi siamo un centro medico online per il benessere mentale. Ci affidiamo a centinaia di psicoterapeuti e psicoterapeute, fra cui molti specializzati nel trattamento dei disturbi del sonno.

Se vuoi saperne di più, prenota un colloquio gratuito e parla della tua situazione con la/il terapeuta che troveremo per te.

Rispondi al questionario

Abbiamo un segreto

“La terapia mi ha aiutato a trovare un equilibrio”

Giorgia, che lavora in Serenis

Sappiamo cosa significa fare terapia: ogni dipendente di Serenis (o quasi) ha alle spalle uno o più percorsi.

Conosciamo bene gli ostacoli pratici e culturali che rendono poco accessibile il benessere mentale. Il nostro lavoro è cercare di superarli – non è semplice, ma l’esperienza aiuta.

A cosa serve la terapia?

Fare una lista è difficile, perché può servire per tantissime cose: l’idea di base è lavorare su ciò che si prova e cercare un cambiamento. Queste sono alcune delle situazioni di cui ci occupiamo più spesso.

Stress da lavoro

Crescita personale

Ansia

Genitorialità

Coppie

Depressione

Fobie

Sonno

Panico

Adolescenza

Ricapitoliamo

  • Se rispondi al questionario troveremo il tuo o la tua terapeuta.

  • Il primo colloquio è gratuito. Se andrà male, potrai farne un altro.

  • Gli incontri saranno tutti in videochiamata e senza vincoli.

  • Avrai anche un diario dove annotare i tuoi progressi.

  • Potrai smettere in ogni momento.

Leggi anche

No items found.

Domande frequenti

Quante ore bisognerebbe dormire?
Non riesco a dormire: cosa posso fare?
I contenuti di questa pagina sono verificati?
Come funziona Serenis?
Quanto costano le sedute di terapia individuale?